domenica 13 aprile 2008

Il piacere di un buon libro!


di Claudia Clerici da Milano

Da domani al 20 aprile Palazzo Litta (Corso Magenta – Milano) ospiterà la quarta edizione di Quantestorie, il festival del libro dedicato ai giovani lettori che avranno la possibilità di approcciarsi alla carta stampata in maniera differente rispetto alle aule scolastiste.

Durante la rassegna i ragazzi potranno visitare LA FORESTA DEI CENTO LIBRI: Fumetti!, mostra aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30, che vuole essere un omaggio al fumetto e che si completa con i laboratori di disegno e illustrazione a fumetti a cura della Scuola del Fumetto di Milano (Sala Cavallerizza).
Gli italiani, infatti, hanno cominciato a sfogliare fumetti dal 1908, quando sulle pagine del "Corriere dei Piccoli" comparivano le prime serie umoristiche statunitensi e sempre nello stesso anno faceva la sua comparsa Bilbolbul, il primo eroe del fumetto italiano nato dalla penna di Attilio Mussino.

La quarta edizione di Quantestorie vuole rendere omaggio a questa fantasiosa forma d’arte visiva e di scrittura, dedicando ai fumetti la sua “Foresta dei cento libri”: valorizzando sia i grandi classici del fumetto per bambini e ragazzi (la Pimpa, Tintin, Asterix, Little Nemo), ma anche le nuove e più interessanti tendenze di graphic novel per adolescenti, rappresentate tra gli altri da Gipi, Marjane Satrapi, Davide Toffolo.

Un altro interessante momento, specchio del nostro tempo interculturale, è MA COME PARLI?, un’iniziativa benefica che permetterà di acquistare un volume al costo simbolico di 3 euro, i cui ricavati saranno devoluti a un progetto di cooperazione internazionale a cura di INTERVITA ONLUS e nello specifico al progetto Sharadha Balangan, dedicato ai bambini di strada, minori senza casa né famiglia della città indiana di Nashik.
Si tratta di cinque racconti dei più celebri scrittori per l’infanzia italiani, tradotti nelle principali lingue di immigrazione (arabo, cinese, spagnolo, rumeno e francese) con testo italiano a fronte. Scopo della pubblicazione è quello di avvicinare gli alunni stranieri alla comprensione della lingua e della letteratura italiana, attraverso racconti di poche pagine e di facile comprensione, ma anche di incuriosire gli alunni italiani nei confronti delle diverse culture rappresentate nel libro.

Tra i volumi troverete:
- Marco Polo e gli spaghetti, nell’originale italiano e nella traduzione cinese
- La rivolta delle sardine, nell’originale italiano e nella traduzione francese
- Ti piace la tua faccia?, nell’originale italiano e nella traduzione araba
- Un coniglio tutto solo, nell’originale italiano e nella traduzione rumena
- Dove comincia l’arcobaleno, nell’originale italiano e nella traduzione spagnola

Per informazioni e prenotazioni:
Associazione Culturale Nautilus
Telefono 02 29532181 / e-mail associazionenautilus@yahoo.it
Nei giorni del Festival: 346 9802613

www.quantestorie.org

1 commento:

Virginia ha detto...

E' una bellissima iniziativa...voglio dire, l'amore per la lettura si impara da piccoli, e poi non si smette mai :-)