lunedì 29 ottobre 2007

Staffetta coniugale alla Casa Rosada

di Francesco G. Vicario

Le prime immagini scattate la ritraggono sorridente, affacciata ad una balconata che saluta e ringrazia i suoi sostenitori. E' Cristina Kirchner, neo eletta "Presidenta" argentina. Il confronto con Evita è inevitabile. Succede al marito che, avendo esaurito i due mandati consecutivi, era impossibilitato a ricandisarsi. Avvenente cinquataquatreenne, la sua campagna elettorale verrà ricordata come la pianificazione di una strategia mediatica da parte del predecessore e coniuge Nestor: lei si è spesa poco, ha calibrato le uscite pubbliche con il contagocce, dribblando la maggior parte dei confronti diretti con gli avversari ( tra cui spicca un'altra dama, Lilita Carriò, che si è posizionata al 22% delle preferenze). Desta sensazioni contraddittorie Mrs K: l'ineccepibile eleganza che la accompagna fa a pugni con il senso del suo ruolo istituzionale, si teme un fantoccio nelle mani del consorte. Riuscirà a guidare la sua terra verso il rinnovamento, ad affrancarsi dalla strana (e pericolosa) alleanza con Chavez, a riallinearsi ad una politica economica liberale filo americana abbandonando il sentiero delle nazionalizzazioni? Il regista Solanas sostiene che gli argentini le abbiano firmato un assegno in bianco, che si siano affidati più alla pulizia dell'immagine che alla schiettezza dei contenuti. Lo sforzo nell'invertire la marcia esiste, ma il timore golpista, quando si parla di politica sudamericana, è uno spettro sempre in agguato.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

concordo il pericolo è grande...speriamo che la presidentessa abbia polso...

rossella ha detto...

il consorte ha una storia da brivido...comunque vada lei non mi da l'impressione di essere solo un fantoccio...sono certa ci metterà del suo, speriamo ci emtta la parte buona...

Rossss

Francy ha detto...

Grazie Francesco per questo post super-interessante!!
A proposito, pare che una delle polemiche che circonda la nuova Lady argentina sia legato al suo eccessivo maquillage...Ma lei si difende dagli attacchi affermando il suo diritto a piacersi quando si guarda allo specchio!Speriamo che le prossime critiche siano legati alla sua politica e non all'estetica...
Intanto sono in molti a credere che la sua elezione sia una delle piú astute mosse politiche del marito, che potrá cosí si godersi questi 4 anni manovrando "dietro le quinte" per preparare la sua grande ribalta alle prossime politiche...