giovedì 15 novembre 2007

"L'amore, o é libero o non é amore"

di Francesca Gabetti

La violenza domestica, in Spagna più che in altri paesi, miete molte, troppe vittime.

Dall'inizio del 2007 sono 65 le donne decedute per violenza, ovvero più di una alla settimana.
Il Governo spagnolo é molto preoccupato ed ha istituito un numero verde a cui le donne possono rivolgersi per ricevere consigli ed appoggio psicologico perché purtroppo, nella maggioranza dei casi, é abitudine delle vittime non denunciare il caso di violenza e lasciar correre, sperando che prima o poi l'incubo finisca.
Ma, troppo spesso, questo giorno non giunge mai.

Ci si é resi conto che il problema culturale dell'educazione ricevuta dalle generazioni precedenti, che presentavano la donna come modello di "colei che deve sopportare per il bene della famiglia", é una delle cause principali della situazione odierna.

Per questo l'obiettivo prioritario si sposta sulla prevenzione del problema e sul dialogo con le nuove generazioni, con il lancio di una nuova, coraggiosa ed intensa campagna pubblicitaria, contro la violenza domestica, che tratta in maniera implicita e delicata anche la questione del sesso nell'adolescenza. L'immagine é una ragazzine di 13 anni ed il testo recita:

"L'amore de ve essere libero. Libero dal maschilismo, libero dalla gelosia.
Tu puoi contribuire ad inaugurare una nuova epoca.
Devi semplicemente ricordarti sempre che é tuo diritto scegliere le tue amicizie, le cose in cui credere, la tua maniera di vestire, di camminare per il mondo,di pensare, di esprimere la tua opinione e di amare. Non lasciare che il tuo compagno o la tua compagna ti comandino, ti vogliano controllare o limitino la tua libertà. L'amore, o é libero o non é amore."

Semplice ed efficace.

1 commento:

Virginia ha detto...

semplice, efficace, vero.